Beppe Grillo News

Grillo attacca Rodotà e i grillini attaccano il loro leader


Crack di Beppe Grillo sulla questione Rodotà: il leader del M5S sul suo blog ha duramente attaccato Stefano Rodotà, colpevole di aver criticato il movimento. Dimostrazione del fatto che aver vinto le toto-quirinarie ed essere stato candidato al colle, non da il diritto di esprimere considerazioni negative e critiche nei confronti del movimento.

Questo ciò che Grillo ha scritto sul suo blog in un poto dal titolo “I maestrini dalla penna rossa”: “Dopo le elezioni comunali parziali che storicamente, come qualsiasi asino sa, sono sempre state diverse come esito e peso rispetto a quelle politiche, c’è un fiorire di maestrini dalla penna rossa. Sono usciti dalle cantine e dai freezer dopo vent’anni di batoste e di vergogne infinite del loro partito, che si chiami pdmenoelle o Sel, non c’è differenza. In prima fila persino, con mio sincero stupore, un ottuagenario miracolato dalla Rete, sbrinato di fresco dal mausoleo dove era stato confinato dai suoi a cui auguriamo una grande carriera e di rifondare la sinistra”.

Nessuna risposta da parte di Rodotà che ha affermato: “Non commento, non è nel mio stile”, ma intanto sulla rete è bufera.

Centinaia i commenti dei lettori del blog a seguito del discusso post: ”Basta insultare persone perbene”, ”sbagli”, ”Beppe hai la mia stima, la mia gratitudine e il mio voto pero’ ora hai rotto”, scrivono.

Qualcuno è preoccupato che le uscite poco galanti del leader possano compromettere il futuro del movimento: “Caro Beppe hai fatto due Tsunami tour faticosissimi e non sei più un giovanetto. Hai fatto grandi cose, ma ora hai assolutamente bisogno di riposarti altrimenti distruggerai tutto il movimento”, firmato Riccardo M.

Eppure, poco più di un mese fa, Grillo aveva avuto per Rodotà parole del tutto diverse, come ricordano molti dei suoi seguaci: “Rodotà è una persona straordinaria, stimato in tutto il mondo. Ha 80 anni e sembra un bambino”.


Add Comment Register



Leave a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>